slide-007
slide-015
slide-009
slide-016
slide-002

TIEF 2019

Dal 2014 la Città di Torino, in partnership con l’Università di Torino, la Camera di Commercio di Torino, l’Associazione per lo Sviluppo di Strumenti Alternativi e di Innovazione Finanziaria (ASSAIF) e con il supporto organizzativo di Turismo Torino e Provincia, organizza il Turin Islamic Economic Forum (TIEF dedicato alle opportunità della finanza islamica.

Secondo l’Islamic Finance Development Report 2018 (Thomson Reuters, 2019), il settore della finanza islamica è in continua espansione. Sia i paesi a maggioranza che quelli a minoranza musulmana riconoscono il valore aggiunto rappresentato da questo settore, con banche e governi che incoraggiano la finanza islamica per migliorare l’inclusione finanziaria. Oltre a settori oramai consolidati quali l’alimentazione, la moda, i cosmetici, i viaggi e l’intrattenimento, si registra una crescita esponenziale nell’Islamic FinTech con oltre 93 start-up. Si stima che il giro d’affari degli assset islamici abbia superato i 2.500 miliardi di dollari e che in Europa, dove vivono molti cittadini di fede islamica, sia destinato a crescere notevolmente. Nel settore alimentare i consumatori musulmani spendono 1300 miliardi di dollari; seguono i settori dell’abbigliamento (270 miliardi di dollari), dei media e intrattenimento (209 miliardi di dollari), dei viaggi (177 miliardi di dollari), e dei prodotti farmaceutici e cosmetici (rispettivamente 87 miliardi e 61 miliardi di dollari).

La tematica in Italia è relativamente poco conosciuta. Al contrario, molte società europee hanno dato vita alle cosiddette “islamic windows”, ovvero a strutture gemelle che offrono sia in Europa sia nei paesi islamici servizi e prodotti finanziari conformi alla legge del Corano. Alcuni nomi conosciuti che operano in tal modo sono: Barclays, Citibank, Pictet, HSBC Bank, BNP Paribas, ABN Amro e Societé Générale. La finanza islamica rappresenta indubbiamente un’opportunità, soprattutto per attirare nuovi capitali che possono essere investiti in risorse e partnership strategiche: dalle infrastrutture alle energie rinnovabili all’immobiliare.

Il TIEF è l’unico Forum di finanza islamica nel mondo organizzato dall’amministrazione di una grande città che, in partnership con la Camera di commercio, l’Università e un ente di ricerca e di promozione dell’innovazione finanziaria ha l’obiettivo di favorire iniziative ed eventi basati sulla finanza islamica per l’integrazione e lo sviluppo economico e sociale del territorio locale e regionale.
Il TIEF ha al suo attivo tre edizioni svoltesi nel 2014, nel 2015 e nel 2017, che hanno favorito incontri e networking con imprese e istituzioni delle principali città del Medio Oriente. In particolare, gli eventi hanno permesso alle imprese del territorio di stringere accordi industriali e di fornitura con aziende del Medio Oriente e alle istituzioni pubbliche e ai centri di ricerca italiani di interloquire con i più importanti attori della finanza e dell’economia islamica a livello mondiale.

La Città di Torino, insieme agli altri partner istituzionali, attraverso il TIEF testimonia il vivo interesse per la finanza islamica quale strumento utile per favorire l’integrazione e l’attrazione di investimenti sul territorio da parte di quei paesi in cui la finanza islamica gioca un ruolo decisivo per lo sviluppo economico e occupazionale. La quarta edizione del TIEF, intitolata “Creating a Holistic Environment for the Islamic Economy/Creare un ambiente olistico per l’economia islamica”, si svolgerà dal 28 al 30 ottobre 2019 con l’obiettivo di approfondire le seguenti tematiche:

  • Fintech, Blockchain e Intelligenza Artificiale: tecnologie potenzialmente dirompenti che hanno dimostrato di essere, nella loro essenza, compatibili con la finanza islamica.
  • Nuove Politiche Urbane
  • Politiche di ‘Social Impact’
  • Economia creativa islamica

Il TIEF 2019 prevede tre giorni di incontri per conoscere e approfondire le nuove tendenze legate alle tematiche in oggetto, generare occasioni di scambio, e apprendere le best practices dal mondo. L’ultimo giorno sarà dedicato all’approfondimento scientifico delle nozioni finanziarie islamiche.

Il Forum ospiterà due tavole rotonde del Global Islamic Economy Summit (GIES), l’evento mondiale organizzato dal governo di Dubai attraverso il Dubai Islamic Economy Development Center (DIEDC), la Dubai Chamber e Thomson Reuters.

Sono inoltre previste due sessioni dedicate a iniziative specifiche.

La prima, dedicata al progetto di cooperazione italo-palestinese New Urban Resources (NUR), co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione Internazionale. Il progetto NUR oltre a fornire tecnologia e assistenza tecnica per aumentare l’autonomia energetica da fonti rinnovabili, prevede anche percorsi formativi professionali e alta formazione nonché l’incubazione di 4 start-up in collaborazione con l’Università di Betlemme per promuovere la sostenibilità ambientale in questa città. Una best practice attraverso la quale la Città di Torino intende fornire un modello disseminabile anche in altri paesi del Medio Oriente.

La seconda, dedicata all’Hub Middle East, un nuovo progetto organizzato da ARTISSIMA 2019 in collaborazione con la Fondazione Torino Musei, che intende offrire una ricognizione sul collezionismo, le istituzioni e gli artisti attivi in un’area geografica centrale agli sviluppi della società contemporanea. In occasione della fiera, la presenza a Torino dei più significativi rappresentanti di fondazioni, musei e gallerie insieme a collezionisti, critici, curatori e artisti del Medio-Oriente, mostrerà uno spaccato trasversale delle più interessanti evoluzioni contemporanee di un territorio che, nelle sue diversità, presenta una sofisticata poetica legata tanto ad antiche tradizioni culturali quanto all’innovazione. Un’occasione per ricordare come il linguaggio comune dell’arte possa costruire ponti e aree di comune interesse in grado di superare differenze religiose e culturali.

TORINO INCONTRA
Via Nino Costa, 8 – TORINO
28 – 29 OTTOBRE 2019

EUROPEAN TRAINING FOUNDATION – VILLA GUALINO
Viale Settimio Severo, 65 – TORINO
30 OTTOBRE 2019

About TIEF

Il Turin Islamic Economic Forum è un progetto della Città di Torino, Camera di commercio di Torino, Università degli Studi di Torino e ASSAIF – Associazione per lo Sviluppo di Strumenti Alternativi e di Innovazione Finanziaria – per promuovere iniziative ed eventi legati alla finanza islamica per l’integrazione e lo sviluppo economico e sociale del territorio torinese.

È un evento unico nel suo genere in quanto promosso da un ente locale e un’occasione per il pubblico di incontrare i più importanti attori della finanza e dell’economia islamica a livello internazionale.

Due giorni di incontri e dibattiti per conoscere e approfondire le nuove tendenze legate alla finanza islamica, generare occasioni di scambio, apprendere dalle migliori pratiche dal mondo.

La terza edizione del Forum (dopo quella del 2014 e del 2015) si è svolta a Torino il 6 e il 7 marzo e si è concentrata sull’utilizzo della finanza islamica per favorire i processi di inclusione sociale e per promuovere sviluppo economico e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese piemontesi, in particolare nei settori delle energie rinnovabili, delle biotecnologie e in campo aerospaziale, con approfondimenti sull’evoluzione della normativa e sul ruolo del legislatore in materia di neutralità fiscale.

1. What

Il Turin Islamic Economic Forum (TIEF) è un progetto promosso da Città di Torino, Camera di commercio di Torino, Università degli Studi di Torino e ASSAIF – Associazione per lo Sviluppo di Strumenti Alternativi e di Innovazione Finanziaria – per promuovere iniziative ed eventi legati alla finanza islamica per l’integrazione e lo sviluppo economico e sociale del territorio torinese.

2. Where

Torino, con circa 900.000 abitanti, 130 km2 di territorio e un prodotto interno lordo di 55.000 milioni di Euro (pari al 4.5% di quello nazionale) è una delle principali città italiane.
Moderna, vitale e in continua trasformazione, è oggi un importante centro internazionale d’innovazione e di cultura.

3. Why

L’economia e la finanza islamica sono in forte crescita e contribuiscono sempre di più alla crescita economica globale. Secondo l’autorevole rivista The Economist (settembre 2014), la finanza islamica è cresciuta tra il 2009 e il 2013 ad un tasso annuale del 17,6%, molto più rapidamente rispetto a quanto avviene nel settore bancario, e la sua dimensione è stimata in circa 2 mila miliardi di dollari.

TIEF 2019

9:00 - 9:15

Chiara Appendino – Mayor, City of Torino

Vincenzo Ilotte – President, Torino Chamber of Commerce

Stefano Geuna – Rector, University of Torino

Alberto Brugnoni – Managing Partner, ASSAIF

 

 

9:15 - 9:30

Hala Badri - Director General, Dubai Culture & Arts Authority

Discussant:

Paolo Biancone - Full Professor of Business Administration, University of Torino

Presenters:

Rafi-uddin Shikoh - Founder and CEO DinarStandard, New York - Dubai
Islamic Fintech - Current Landscape & Path Forward

Reuben Buttigieg - CEO ERREMME, Malta
Establishing a European Regulatory Framework for Blockchain

Stefano Sermenghi - CEO and Co-Founder Big Group
Blockchain in Italy: fundamental tools for the Italian Food Industry

Moderator:

Saeed Mubarak Kharbash Al Marri – Deputy CEO - Strategy & Planning, DIEDC/ Dubai Islamic Economy Development Centre

Panelists:

Rafi-uddin Shikoh – Founder and CEO DinarStandard, New York - Dubai

Franka Soeria – Co-founder, Think Fashion & #Markamarie, Istanbul - Jakarta

Silvano Martinotti – Vice-President, Italian Industry & Commerce Office in the UAE

Tomas Guerrero Blanco – Manager, Halal Trade and Marketing Centre, Dubai

Arwa Hanif Al-Qassim – Specialist in Projects and Events Dept., Dubai Culture & Arts Authority

Discussant:

Dario Gallina – President, Union of Industrialists Torino

Presenters:

Marco Pironti – Deputy Mayor for Innovation, City of Torino

The Smart City Project "Torino City Lab": Using the "Città di Torino" Assets as a Living Lab

Daniele Russolillo – Planet Holding Limited, London-Turin

Smart neighborhoods and affordable housing: a global approach.

Pietro Perlo – President of Torino e-District and Interactive Fully Electrical Vehicles “I-FEVS”

Smart Manufacturing of Electric Vehicles in the Torino area: applying artificial intelligence and blockchain technologies

Moderators:

Maria Bottiglieri – Responsible for International Cooperation and Peace Activities, City of Torino

Alberto Brugnoni – Managing Partner, ASSAIF

Panelists:

Romano BorchielliniPresident, Advisory Board of the Energy Center / Representative of the Rector of Polytechnic of Turin for the Energy Center

Fadi KattanDean, School of Business and Administration, Bethlehem University

Luigi BiscegliaCountry representative in Palestine, VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) / Coordinator of the Yunus Social Business Centre of Bethlehem University

Ziad Alsayeh Head of Planning and Development Department, Municipality of Bethlehem

Wisam Salsaa – Director, Walled Off Hotel Gallery, Bethlehem


14:15 - 15:00  Refreshments

Discussant:

Alberto Brugnoni – Managing Partner, ASSAIF

Presenters:

Marco Giusta Deputy Mayor for Human Rights, International Cooperation, City of Torino

Project MENTOR

Marco De Giorgi – Director General, Ministry of Public Administration, Republic of Italy

The Social Innovation Fund

Houssam Chahine – United Nations High Commissioner for Refugees, Dubai

The Refugee Zakat and Sadaqa Jariyya Fund

Mario Calderini – Full professor, Polytechnic of Milan

Torino Social Impact and Social Impact Investment (Borsa dei Valori)

Emiliano Giovine – R&P Legal, Milan and Turin

Refugee-led Entrepreneurship

Moderator:

Rafi-uddin Shikoh – Founder and CEO DinarStandard, New York – Dubai

Panelists:

Massimo Falcioni – CEO, Etihad Credit Insurance (ECI), Abu Dhabi

Salim Al Ali – Assistant Professor at United Arab Emirates University

Piero Poccianti – President, Italian Association for Artificial Intelligence

Abdur Rahim Ghulam Nabi – Senior Advisor to Assistant Director General at DAFZA, Dubai

Nadim Bardawil – BSA Ahmad Bin Hezeem & Associates

 

11:00 - 11:30  Coffee break

Moderators:

Alberto Sacco – Deputy Mayor for Commerce, Tourism, Employment Policies, City of Torino

Alberto Brugnoni – Managing Partner, ASSAIF

Panelists:

Massimo Falcioni – CEO, Etihad Credit Insurance (ECI), Abu Dhabi

Hamid Distefano - CEO HalalItalia, Milano

Annamaria Aisha Tiozzo - President - WHAD

Elena Toselli – Ministry of Economic Development - Directorate General for Internationalization Policies and Promotion, Republic of Italy

Tomas Guerrero Blanco – Manager, Halal Trade and Marketing Centre, Dubai

Andrea Martra – CEO HalalTO and Professor, University of Torino

 

Moderator:

Ilaria Bonacossa Director, ARTISSIMA, Turin

Panelists:

Deborah Najar – Director, Jean-Paul Najar Foundation, Dubai

Alia Fattouh – Director, Athr Gallery, Jeddah


13:15 - 14:00  Refreshments

9:15 - 10:00

Salim Al Ali – Assistant Professor at United Arab Emirates University, Dubai

                        How to Structure a Sukuk

10:00 - 11:00

Academic papers presentations

Parallel Session 1

 Islamic Finance, Social Impact Finance and Blockchain

Chair: Buerhan Saiti

Parallel Session 2

 Digital Transformation, Islamic, Social and Impact Financial Innovation

Chair: Lavinia Pastore

Parallel Session 3

Artificial Intelligence, Big Data, and Digital transformation for Generating Impact

Chair: Federica Miglietta

  • Smart Sukuk Structure from Shari’ah Perspective and Financing Benefits: Proposed Application of Smart Sukuk through Blockchain Technology in Islamic Banks within Turkey.
  • Bitcoin-Blockchain Phenomenon: An Investigation on News Titles Influence
  • The Contemporary Islamic Banking & Finance – Finance as Worship or a Commercial Funding
  • Bibliometric Analysis of Islamic Finance
  • FAST-TRACKING THE ISLAMIC DIGITAL ECONOMY: Strengthening the Eco-system and Enhancing the Legal and Regulatory Framework
  • When the civic-crowdfunding play a crucial role on urban sustainability. The case study of the University of Rome "Tor Vergata" and the project "A playground for Aurora"
  • Islamic finance and social finance, an opportunity for social enterprises

 

  • The reliability and validity of cryptocurrency from maqasid al-shariah perspective: a preliminary study

 

  • Digital transformation and Islamic ethics in Islamic finance

 

  • Norwegian pension fund divestments and the market effects

 

  • Islamic view towards Bitcoin

 

 

11:00 - 11:30  Coffee break

11:30 - 12:30

Academic papers presentations

Parallel Session 4

Islamic Finance, Social Impact Finance and Blockchain

Chair: Rocco Frondizi

Parallel Session 5

 Digital Transformation, Islamic, Social and Impact Financial Innovation

Chair: Samir Srairi

 

 

Parallel Session 6

Impact Finance, Islamic Finance, and Innovative Financing

Chair: Maha Radwan

 

·        A Comparative Study of CSR Practices of Islami Shariah Based PCBs and Conventional PCBs in Bangladesh.

·        A Study on Integration of Islamic Social Finance through Accounting and Auditing Organization for Islamic Financial Institutions (AAOIFI)

·        An analysis of Dyadic relationship between Islamic Financial Institutions and Takaful Operators and their impact on Economic stability

·        Can the FinTech progress the Real Estate Sector?: Crowdfunding &Bloackchain Compared in a Literature Review

·        Takaful Industry and Blockchain: Challenges and Opportunities for Costs’ Reduction in Islamic Insurance Companies

 

  • Islamic Finance and the New Technology Challenges
  • Information Technology for Zakat Management in Indonesia
  • Moderating Effect of Leader Seniority between Governance Mechanisms and Profitability of Takaful Insurance
  • Innovation in Product Development Process for Islamic Financial Institutions in Malaysia: A Conceptual Framework with Ethical Values for Community Benefits
  • The Concept, Structure and Epistemological Development: Musharakah Tijariah Cross-Border Financing
  • The Comparison Of Home Financing Between Turkey And Malaysia: A Critical Assessment

·        The Prospect of Islamic Finance Social Instruments in Public Finance

 

·        IMPACT OF ISLAMIC MICROFINANCE ON BORROWER’S INCOME IN PAKISTAN- A CASE STUDY OF AKHUWAT

 

·        The role of hawala in the Islamic culture. A way to avoid crime financing

12:30 - 13:30  Lunch break

13:30 - 15:00

Academic papers presentations

Parallel Session 7

Islamic Financial Capital Markets Issues and Prospects

Chair: Noemi Rossi

 

Parallel Session 8

Islamic Banking Efficiency, Risk Management, and Regulative Policies

Chair: Davide Maggi

Parallel Session 9

Current Financial Technologies: Crowdfunding, FinTech and Cryptocurrencies

Chair: Maura Campra

  • S&P Islamic Returns with Economic Policy Uncertainty: Symmetric or Asymmetric effect.
  • Impact of the Bond market and Sukuk market on the oil shocks:  The effect of Herd Behavior
  • Can the Dow Jones Sustainable Index be useful for evaluating Dow Jones Islamic Market companies?
  • Credit risk pricing: Evidence from dual micro finance institutions systems
  • Transparency and bank risk-taking in GCC banking
  • Analysis of Central Bank Digital Currencies issuance Economic and Shariah viewpoints
  • Analysis Of The Transmission Asymmetry Of Monetary Policy In A Dual Banking System: Econometric Modelling
  • The use of cryptocurrencies for hawala in the Islamic finance
  • The synergistic relationship between crowdfunding and corporate social responsibility: A case study
  • Sharia Compliance Crowdfunding And Blockchain; A Case Study Of Safir Platform

 

 

15:00 - 15:30  Coffee break

Live Tweet

Pic from conference 2017

Partner & Sponsor

Organised by

Città di TorinoCamera di Commercio di TorinoUniversità degli Studi di TorinoAssaif

Organising Partner

Turismo Torino e Provincia

Strategic Partner

DIEDC

International Partners

DinarStandardDinarStandard

Knowledge Partner

ETF

Media Partner

DIEDCDinarStandard

Supporting Partners

DIEDCDinarStandard

Gies Partners

UAEUDAFZAHTMCBSA

Sponsor

IrenCavourese

Venue & Info

Torino Incontra: il Centro Congressi in Centro Città

Una struttura funzionale e tecnologicamente all’avanguardia. Un’accoglienza unica per eleganza e professionalità. Un’ampia tipologia di spazi adatti a convegni,congressi, convention e grandi eventi. Torino Incontra è tutto questo in pieno centro città, quindi con tante possibilità di svago, shopping, arte e cultura. Facilità di accesso dalle autostrade, dall’aeroporto e a pochi minuti dalle stazioni ferroviarie e dalla metropolitana.

In questo portale potrete reperire tutte le informazioni sul Centro Congressi, gli spazi, i servizi ed ogni altra notizia utile per l’organizzazione di un evento su misura.

Visita la pagina di Torino Incontra >

Spazi per far crescere i vostri progetti

Concepite per ospitare meeting e congressi, le sale di Torino Incontra rispondono al meglio alle esigenze più comuni e alle richieste più specifiche, garantendo sempre un servizio impeccabile. Le Sale Cavour, Giolitti e Einaudi offrono rispettivamente 308, 161 e 99 posti, la Sala Sella – dotata di sistema automatico di ripresa – permette di collegarsi in videoconferenza con possibilità di intervento da tutti i 57 posti in sala.Due sono le aree polifunzionali maggiori, il suggestivo Foyer e l’ampia Torino Hall: entrambe adatte ad ospitare mostre, esposizioni, servizi catering, concerti ed eventi conviviali.

Consigli di Amministrazione, incontri riservati, corsi di formazione e riunioni di lavoro trovano il loro spazio ideale nelle Sale Mollino, Antonelli e Juvarra che dispongono rispettivamente di 15, 12 e 10 posti configurati a conferenza.

La Reception centrale, particolarmente attrezzata, è un vero e proprio punto di coordinamento, organizzazione ed accoglienza. Sono inoltre presenti numerosi spazi segreteria ­ validi supporti per i grandi congressi – e due zone bar predisposte per essere allestite secondo le diverse richieste, il tutto circondato da funzionali aree comuni e dalle vetrine espositive.

Informazioni aggiuntive sullo spazio >

Parcheggio VALDO FUSI

È situato nel centro della città, tra le vie Giolitti, San Francesco da Paola, Cavour e Accademia Albertina. Su via Cavour e via Giolitti sono ubicati gli ingressi e le uscite veicolari. Il parcheggio è situato all’interno del perimetro della nuova ZTL Centrale. Chi accede occasionalmente o abitualmente (ad esempio perché titolare di abbonamento mensile o annuale) a questo parcheggio può evitare la sanzione comunicando il numero di targa al personale del parcheggio stesso subito dopo l’ingresso, entro e non oltre le ore 11.00.

Come raggiungere l’ETF

L’ETF si trova a Torino. Ha sede press oil complesso di Villa Gualino, edificio storico costrutio sulle colline che si affacciano sulla città, a circa 15 min di auto dal centro città.
Indirizzo ETF – European Training Foundation Villa Gualino Viale Settimio Severo 65 – 10133 Torino – Italy
E: info@etf.europa.eu
T: +39.011.630.2222
F: +39.011.630.2200
Come raggiungere l’ETF con mezzi pubblici:
Ogni ora il bus n.73 parte da Piazza Gran Madre (dall’altra parte del Po rispetto a P.zza Vittorio Veneto), con fermate in Corso Fiume e Piazza Crimea. Con l’autobus, il tragitto Piazza Gran Madre/ETFdura circa 15 minuti, Piazza Crimea dista circa 10 min di Autobus.
Raggiungere l’ETF dall’Aeroporto Internazionale di Torino ‘Sandro Pertini’:
L’aeroporto si trova a Caselle ed è collegato al centro città da un servizio autobus (alla stazione principale Porta Nuova) e di treni (alla stazione Torino Dora). Orari e prezzi sono disponibili sul sito web dell’aeroporto. Il traserimento dall’Aeroporto alla ETF dura circa 45 minuti.
Come raggiungere l’ETF dalla Stazione Porta Nuova
L’ETF non è collegata, tramite mezzi pubblici, direttamente con la stazione. Piazza Crimea, che si trova ai piedi della collina sulla quale si trova l’ETF, è collegata con Corso Vittorio Emanuele II e Porta Nuova tramite l’autobus n. 52.
Altrimenti si puo’ utilizzare un trasporto taxi. Il trasferimento verso Porta Nuova dura circa 15 minuti.

0039 01101124291
PHONE
ADDRESS